Cultura
Pink Floyd exhibition

La mostra sulle leggende del rock mondiale al Victoria&Albert Museum di Londra

Quando il Victoria&Albert Museum monta una mostra, c’è da rizzare le antenne. La qualità degli allestimenti è sempre al top: tematiche attuali e irrinunciabili, attenzione al percorso espositivo, scelta dei pezzi. Quando poi il V&A organizza una mostra su una leggenda della musica mondiale, l’attenzione deve raddoppiare, visto che quella su David Bowie del 2013 è ancora in giro per il mondo, e fino a metà novembre è possibile visitarla a Bologna.

Il 13 maggio 2017 verrà inaugurata a Londra un’esposizione totale sulla vita artistica dei Pink Floyd. Dagli esordi nei favolosi anni ’60 fino alla nostra contemporaneità, passando per momenti epici, come i concerti indimenticabili a Pompei e Venezia, e tragici, come l’abbandono del gruppo da parte di Syd Barrett, considerato da molti il “vero” Pink Floyd.

Mancano ancora molti mesi, ma viene l’acquolina in bocca già solo a leggere il titolo della mostra: The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains. Come se loro, i Pink Floyd, non fossero morti, ma avessero abbandonato qui sulla Terra le loro spoglie mortali per assurgere alla luce pura dell’Olimpo dei miti.

― La mostra sulle leggende del rock mondiale

“Lanciatevi in un viaggio innovativo e multi-sensoriale senza precedenti attraverso i mondi straordinari dei Pink Floyd”, questo l’invito dei curatori: ancora un viaggio, che ci aspettiamo duri anni, ancora un viaggio, dopo i molti per i quali siamo già in debito verso i Floyd.

Federico Flamminio
9/11/2016