Moda
WHITE&GRANNY HAIR I consigli di Mauro Galzignato

Accessori, prodotti e accortezze per valorizzarli

Temuti, odiati, combattuti: i capelli bianchi sono però un destino inevitabile per tutti. Dovuti alla presenza o meno di pigmenti di melanina (la stessa responsabile dell’abbronzatura della nostra pelle), con il passare degli anni (30 per gli uomini, 35 per le donne), il follicolo inizia a perdere gradualmente la propria capacità di produrne, e il capello diventa bianco.

Precisazione: la melanina non ha colori diversi, è la sua presenza più o meno compatta a rendere i capelli biondi o castani. In natura non esistono nemmeno capelli grigi: l’effetto brizzolato della chioma è dovuto al mix di capelli bianchi e colorati che, nel totale, dà l’effetto grigio, ma nessun capello è grigio, se non appositamente colorato cosmeticamente da un parrucchiere.

Diverse le cause, altrettanti i metodi utilizzati per mascherarli, tingerli, o, sempre più spesso, accettarli e valorizzarli: “La chioma argentea è scelta da un numero sempre maggiore di donne, ma è importante sapere che è una opzione che implica alcuni accorgimenti fondamentali – spiega Mauro Galzignato, Direttore artistico collezioni Moda capelli The Italian Touch -. Prima di tutto la cura: i capelli bianchi tendono spesso ad opacizzarsi e virare al giallo, a causa dell’assorbimento di fumo e inquinanti, non più mascherati dai pigmenti colorati. A casa si consiglia quindi sempre la detersione con un shampoo anti-giallo come Liding Care Happy Color Cold Shampoo. Si può poi effettuare una tonalizzazione con Yo Cond Argento, mescolato anche al condizionante. In salone, il vostro parrucchiere potrà anche dedicarvi una coccola in più, grazie al servizio Yo Green, capace, con cinque minuti al lavatesta, di donare nuova luce e brillantezza alla chioma argentea”.

Fondamentale è poi la scelta del taglio, per evitare l’effetto “advanced age”, che si rischia con i capelli non colorati: “Alle mie clienti consiglio un taglio medio/corto, che ne valorizzi lineamenti e punti di forza – spiega Mauro -. E poi non dimenticare mai gli accessori giusti, come un occhiale colorato, che doni vivacità, e, visto l’arrivo dell’estate, anche un finishing effetto bagnato”.

Valentina Monti
8/4/2016