Design
NUDE COLLECTION LOUBOUTIN Un nuovo concetto di “color carne”

Sette sfumature di nudo, la nuova campagna con le ballerine in tutù

Già nel 2013 Christian Louboutin lanciava “cinque sfumature di nudo” e la sua celebre Nude Collection, con nuance che si adattano alle diverse tonalità della pelle. Per la nuova stagione il marchio francese di calzature di lusso allarga le possibilità di scelta anche alle ballerine Solasofia (dopo le décolleté Pigalle Folies e le open-toe t-bar Senora): le tonalità salgono da cinque a sette (prezzo da 450 euro), e sono nominate dalla più chiara alla più scura Lea, Nue, Nats, Maya, Safki, Ada e Toudou.

Sui social network la campagna con ballerine in tutù di diverse etnie sta spopolando da giorni. Ed è curioso che la svolta “multietnica” di qualche anno fa nasca da una spontanea riflessione, come raccontato sul blog del brand: “Ho sempre fatto scarpe color carne di colore beige – racconta Louboutin -. Fino a quando una collega mi fece notare che il beige non fosse il colore della sua pelle”. Anche il celebre rosso sulla suola, segno distintivo di Louboutin, come spiegato sul blog, deriva da una casuale intuizione: mentre una dipendente usava uno smalto rosso, Louboutin ne fu colpito e lo usò per colorare la suola. E’ proprio vero che “Il caso e gli umori governano il mondo” (François de La Rochefoucauld). Semplice e geniale.

Alessandro Di Giacomo
6/4/2016